AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI BRESCIA

ACCORDO AREA DIRIGENZA

 

 

RETRIBUZIONE DI POSIZIONE

Le retribuzioni di posizione dei dirigenti della Provincia di Brescia, a decorrere dal 1° settembre 2001, sono fissate nelle seguenti misure.

Direttore d'Area
(ex 58.000.000) € 33.311,47* (L. 64.500.000)                livello 1 aumento 13.000.000
(ex 62.000.000) € 35.377,30  (L. 68.500.000)                livello 2      "       13.000.000
(ex 68.000.000) € 38.476,04  (L. 74.500.000)                livello 3      "         3.000.000

Direttore di Settore
(ex 45.000.000) € 25.564,62  (L. 49.500.000)                livello 1      "        11.000.000
(ex 40.000.000) € 22.982,33* (L. 44.500.000)               livello 2      "         11.000.000

Direttore di Servizio
(ex 32.000.000) € 21.691,19 (L. 42.000.000)                livello 1
                       € 18.075,99* (L. 35.000.000)               livello 2      "           9.500.000

Dirigente di Staff
(ex 21.000.000) € 11.878,51 (L. 23.000.000)                                  "         8.500.000

L'Amministrazione assume l'impegno di "ripesare", entro 60 giorni dall'accordo definitivo, le Aree, i Settori e i Servizi contrassegnati con l'asterisco.
Tale operazione si rende necessaria a seguito del dinamico processo di trasferimenti e deleghe all'Ente Provincia. Conseguentemente, si riconoscerà ai dirigenti direttamente interessati, in quanto titolari della corrispondente struttura, il livello economico superiore ovvero intermedio, a decorrere dal 1° gennaio 2002.

RETRIBUZIONE DI RISULTATO PER L'ESERCIZIO 2002

La retribuzione di risultato da erogare per l'esercizio 2002 ai dirigenti provinciali sarà compresa in una misura variabile da un minimo del 5% ad un massimo del 32% della retribuzione della retribuzione di posizione avendo riguardo al limite complessivo costituito dallo stanziamento dello specifico fondo.
In caso di eventuali economie le stesse saranno ripartite con criteri da definire a seguito di contrattazione decentrata.
Tale fondo dovrà assicurare la retribuzione media di risultato erogato per l'esercizio 2001.
E' fatta salva l'ulteriore negoziazione relativa all'incremento del fondo in argomento a seguito della sottoscrizione del nuovo C.C.N.L. della dirigenza.

CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA

In presenza di processi di riorganizzazione, non antecedenti alla sottoscrizione del contratto integrativo decentrato, al dirigente destinatario di nuovo incarico, alla scadenza naturale del precedente, verrà confermata una retribuzione di posizione di importo equivalente a quella in godimento.
Per processo di riorganizzazione si intende:
1. una variazione complessiva della macrostruttura;
2. una modifica di più aree organizzative;
3. l'introduzione o la soppressione di una o più aree organizzative, ad eccezione di quanto previsto dal terzo comma dell'art. 4 del C.C.N.L. in vigore.


Per i casi non rientranti nelle fattispecie sopraelencati si procederà a definire in successiva contrattazione decentrata criteri e modalità di cui all'art. 4 del C.C.N.L. 12.2.2002


L'Amministrazione Provinciale di Brescia ha iniziato nel giugno 2000 un profondo programma di riorganizzazione della macrostruttura dell'Ente.
Tale programma, anche a causa del dinamico processo di trasferimenti e/o di deleghe da parte dello Stato e della Regione, ha necessariamente dovuto recepire gli impatti che tale processo ha comportato e comporta ancora oggi.
Pertanto il fondo, relativamente all'esercizio 2002, per il finanziamento delle retribuzioni sia delle posizioni, sia dei risultati conseguiti dai dirigenti, deve essere rimpinguato, al fine di mantenere standards economici adeguati alle crescenti responsabilità ad essi derivanti.
Indennità di posizione           € 764.872,67    (£. 1.481.000.000)
Indennità di risultato             € 187.473,85    (£.    363.000.000)
TOTALE FONDO 2002         €  952.346,52   (£. 1.844.000.000)

Brescia 21 giugno 2002

Torna indietro