COMUNICATO STAMPA DEI SEGRETARI CONFEDERALI DEL PUBBLICO IMPIEGO DI CGIL-CISL-UIL     PATTA-SORGI-FOCCILLO

 

Si è svolto un incontro tra le Segreterie di CGIL-CISL-UIL e le rappresentanze della Dirigenza delle Pubbliche Amministrazioni e della Scuola.

Dopo oltre 2 anni i dirigenti sono ancora in attesa del rinnovo del contratto di lavoro scaduto il 31.12.2001, e la Finanziaria per il 2004 non stanzia le risorse necessarie per un positivo avvio della stagione 2004-2005.

Il Governo, dopo aver decontrattualizzato il rapporto di lavoro della dirigenza statale ed esteso in modo indiscriminato lo spoils system, continua a far mancare l'atto che segnerebbe l'avvio della stagione contrattuale per più di 150.000 lavoratori che rappresentano le figure di vertice delle Amministrazioni e le figure di alta specializzazione. La stagione contrattuale, per giunta, è resa difficile dagli innumerevoli contraddittori interventi legislativi del Governo.

CGIL-CISL-UIL nel dichiarare lo stato di agitazione della categoria ribadiscono la ferma volontà di ripristinare la piena titolarità contrattuale su tutti gli aspetti del rapporto di lavoro già affermate con i contratto di lavoro attualmente vigente e smantellato dalla Legge Frattini sullo spoils system.

CGIL-CISL-UIL indicono 2 ore di assemblea in tutti i posti di lavoro nella prima metà di marzo; entro fine marzo si terrà una Assemblea Nazionale dei Dirigenti per presentare le richieste contrattuali e delineare un nuovo assetto delle dirigenze pubbliche.

CGIL-CISL-UIL preannunciano che qualora nei prossimi giorni non perverranno risposte positive alle legittime rivendicazioni dei lavoratori, indirranno una giornata di lotta di tutta  la dirigenza pubblica e della scuola.  

 6.2.2004