Roma, 16 Febbraio 2005
 

In data odierna è ripresa, dopo una pausa ingiustificabile, la trattativa con l’ARAN per il rinnovo del biennio economico 2002-2003 e del periodo 2002-2005 per la parte giuridica del CCNL della dirigenza del Comparto Regioni – Autonomie Locali.

Nel corso del confronto abbiamo avanzato riserve e contrarietà sulle posizioni assunte dalla controparte in merito agli istituti del recesso del rapporto di lavoro, della sospensione dell’incarico dirigenziale a seguito di processi di riorganizzazione da parte degli enti nonché degli effetti conseguenti ad accertamenti negativi.

La disciplina proposta per tali istituti non è assolutamente condivisibile in quanto non rispettosa della professionalità della categoria.

Abbiamo inoltre ribadito l’urgenza di definire in tempi brevi il negoziato e la necessità che la trattativa tenga conto delle richieste avanzate nella piattaforma unitaria.

In particolare:

-           percentuali di incrementi economici in linea con il contratto del Comparto e loro utilizzo prioritariamente rivolto a tutelare il potere d'acquisto;

-           rispetto delle decorrenze economiche 1/1/2002- 1/1/2003;

-           rafforzamento delle relazione sindacali anche con riferimento agli enti con meno di 5 dirigenti;

-           disciplina della previdenza complementare;

-           miglioramento della disciplina di alcuni istituti normativi;

-           introduzione di regole precise per l’erogazione di tutti gli istituti economici escludendo ogni forma di penalizzazione derivante da inadempienze delle amministrazioni (mancata istituzione dei servizi di controllo interno o nuclei di valutazione, mancata attuazione dei principi di razionalizzazione, ect.).

-           disciplina del conferimento temporaneo di incarichi dirigenziali al personale della categoria D e del conseguente trattamento economico.

L’ARAN si è impegnata ad elaborare un nuovo testo che tenga conto delle richieste e dei rilievi sindacali avanzati nel corso della riunione odierna, che trasmetterà alle OO.SS. per il confronto negoziale previsto per la prossima settimana.

 

FP CGIL                                           FPS CISL                                         UIL FPL
 Pagliarini                                               Alia                                               Fiordaliso