COMUNICATO STAMPA DI GIANNI PAGLIARINI

SEGRETERIA NAZIONALE FP CGIL

 

Lo scontro che si è aperto tra Regioni e Governo sulla Finanziaria in merito ai tagli ed imposizioni, la conseguente decisione di ricorrere al TAR e di chiedere un incontro al Presidente della Repubblica, mette in evidenza un'inedita gravità e pesantezza della situazione.

E' del tutto evidente che non si tratta di una fisiologica scaramuccia legata alla legge di bilancio, bensì siamo di fronte ad un vero e proprio scontro tra livelli istituzionali.

La posta in gioco è il ruolo delle Autonomie Locali nel nostro Paese, oltre alla quantità ed alla qualità dei servizi resi ai cittadini.

L'ossatura del Welfare locale è messa in discussione ed alcuni servizi rischiano addirittura di sparire. E' evidente che, in un siffatto contesto, il diritto al rinnovo contrattuale per le lavoratrici ed i lavoratori è altamente a rischio.

La FP CGIL, si è più volte espressa in modo chiaro contro i tagli e a favore della costruzione di un federalismo solidale. Per sostenere le ragioni e le iniziative messe in campo dal sistema delle Autonomie Locali, ritiene indispensabile un rapido avvio di una mobilitazione delle OO.SS. per battere un disegno politico che mette, anche in questo caso, in discussione diritti di cittadinanza e del lavoro.

Roma, 20 dicembre 2002