LOMBARDIA

Milano, 22 settembre 2006

 

Alle Segreterie Comprensoriali
Funzione Pubblica CGIL  

Al Segretario Nazionale
Antonio Crispi

 Al coordinamento regionale AA.LL.

 

 Oggetto: sintesi dei lavori del coordinamento regionale Autonomie Locali del 16/09/06

  

Care compagne e cari compagni,

             si è svolto il 16 settembre il coordinamento regionale del comparto Autonomie Locali al fine di riprendere la discussione in merito al prossimo rinnovo contrattuale e dare continuità alla discussione avviatasi nel nostro territorio sui cambiamenti gestionali nella rete dei servizi pubblici. La partecipazione è stata garantita da quasi tutte le strutture territoriali, ed è stata anche l’ occasione per presentare il compagno della segreteria nazionale,  Antonio Crispi, neo responsabile del comparto.

 Gli interventi hanno evidenziato , vista l’ importanza che il sistema delle AA.LL. riveste nel garantire politiche di coesione sociale e di welfare municipale, l’ esigenza di prestare una maggiore attenzione politica al comparto in particolare alle trasformazioni e ai processi politici che avvengono nella nostra regione in quanto la Giunta Formigoni sta attuando , da tempo, una politica sociale in antitesi alla nostra idea di inclusione  e di rete di servizi da garantire alle comunità locali.

 Il Coordinamento ha evidenziato la necessità che nella prossima stagione contrattuale non si eludano i problemi rimasti insoluti con il precedente contratto (commissione paritetica art. 12,P.O. ,ecc…) , e che venga garantito il rispetto delle decorrenze economiche , incrementando  il potere d’ acquisto delle retribuzioni, risorse adeguate per la contrattazione integrativa e attuati processi di stabilizzazione dei lavoratori precari, previdenza complementare, elementi questi che devono rappresentare i fattori principali della nostra azione sindacale.

 Vi è la consapevolezza che la prossima stagione di contrattazione integrativa debba essere orientata ad un reale cambiamento e miglioramento dei servizi

rivolti alle imprese e ai cittadini, con una feroce lotta agli sprechi e alle consulenze inutili, una efficace impegno contro le esternalizzazioni rafforzando il sistema delle relazioni sindacali.

 Molti interventi hanno posto la necessità di riprendere la discussione intorno al ruolo del contratto delle AA.LL. , se può, cioè, costituire  lo strumento utile  per disciplinare i rapporti di lavoro nascenti dalle svariate forme gestionali di cui le amministrazioni locali si stanno dotando per gestire i servizi in prevalenza socio-assistenziali.

 Il coordinamento ritiene , pur con qualche intervento critico, il documento unitario “Patto per il lavoro pubblico” un’ efficace risposta al becero attacco, condotto in questo ultimo periodo attraverso organi d’ informazione, al lavoro pubblico e ai lavoratori pubblici  ed è  una base condivisibile su cui impostare le piattaforme contrattuali.

 E’ stato evidenziato come fino ad ora , nel rapporto con il governo , per quanto concerne il P.I. si sono registrate le maggiori distanze in vista della costruzione della prossima finanziaria  anzi , per molti aspetti, non si vede nessuna discontinuità con il precedente esecutivo.

 Non si possono, pertanto, accettare logiche di puro taglio alle risorse da destinare al sistema di welfare locale né tanto meno accettare un finanziamento inadeguato dei prossimi rinnovi contratti. Se dovesse permanere uno stato di confusione intorno ai rinnovi e alla stabilizzazione dei rapporti di lavoro , il  ricorso ad azioni di lotta diventerà inevitabile.

 La discussione deve proseguire a livello territoriale con iniziative specifiche di approfondimento, completando la raccolta dati sui novi modelli gestionali , riprendere iniziative specifiche sulla Polizia Locale e sul rinnovo contrattuale in modo da poter giungere ai prossimi appuntamenti regionali e nazionali con una analisi più compiuta delle trasformazioni in atto territorio per territorio.

 I prossimi appuntamenti del comparto , a livello regionale , sono principalmente due

- assemblea regionale delle delegati e delegati della P.L.

- seminario residenziale (2 gg.) sulle tematiche sopra esposte ( piattaforma contrattuale , servizi pubblici locali).

 

                                                                                         Il Segretario Regionale
                                                                                  Responsabile del comparto AALL

                                                                                              Vito Romito